bobiblog

L’origine della solidarietà fra umani e cani

Autore Redazione di Bobiland / Data 27 Febbraio 2020 / Categorie: Storie,

Blog animali. Blog giardinaggio. Il Blog più aggiornato dedicato ai tuoi amici animali. Ma ti diamo anche consigli e curiosità sulla cura di orto e giardino. Consigli per il tempo libero.

La relazione risale all’alba dei tempi, arricchisce materialmente e culturalmente l’uomo e fa evolvere il cane.

Negli ultimi trenta-quarantamila anni, forse più, l’umanità ha modificato la propria storia sulla base della progressiva domesticazione di varie specie animali, ciò ha via via modificato il modo di provvedere alla propria esistenza e di concepire il rapporto con il mondo naturale sperimentando la possibilità della sua trasformazione.

Siamo abituati, sulla base di una divulgazione scientifica superata, a pensare che l’uomo ha ammansito il feroce lupo trasformandolo in un amico fedele. Oggi sappiamo che le cose, con ogni probabilità, non sono andate proprio così: pare che gli avanzi gettati dagli umani nei pressi dei loro accampamenti abbiano attirato varie specie di canidi i quali trovando comodo alimentarsi con tali resti hanno via via modificato il proprio comportamento naturale, stabilendo, anche per loro iniziativa, un rapporto di utilità con l’uomo. Da qui l’avvio di una complessa interazione tra casualità genetica e selezione naturale e artificiale, tra canidi che si avvicinano spontaneamente e umani che scelgono i più docili per farne buoni amici e collaboratori.

Il rapporto fra uomo e animale domestico è fin dalle origini una relazione che arricchisce materialmente e spiritualmente l’uomo e che fa evolvere l’animale.

«Tu, fino ad ora per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo e io sarò per te unica al mondo.»
[Antoine de Saint-Exupéry – “Il piccolo principe”]

Ogni specie addomesticata o meno (di una cocorita o usignolo possiamo dire che siano stati addomesticati?) ha caratteristiche peculiari che comportano interazioni differenti con le altre specie, umani compresi. Di più, ogni singolo cane, gatto, criceto o usignolo è diverso dagli altri. I cani e i gatti giocano, imparano, crescono, comunicano, fanno esperienze, formano la propria personalità e il carattere in relazione all’uomo, del quale diventano inseparabili e formidabili compagni di vita. Le nostre giornate sono influenzate dal rapporto che costruiamo con loro, che ci arricchisce e contribuisce alla nostra felicità.

Anche la visione del mondo di chi ha vissuto direttamente l’esperienza del rapporto con il cane è diversa da quella di chi non ne ha avuto la possibilità, ciò perché la nostra vita e quella dei nostri amici animali insieme a noi, si basa sulla socializzazione, la condivisione, la comunicazione e il reciproco sentimento di affetto, diffidenza o paura.


Articoli correlati

Credits © 2020 Comunicazione e design